• Home
  • Blog
  • MES di produzione: uno strumento versatile e utile in ogni reparto
MES di produzione: uno strumento utile per ogni reparto

MES di produzione: uno strumento versatile e utile in ogni reparto

La definizione “MES di produzione” ci fornisce fin dall’inizio un’indicazione dell’ambito di applicazione di questo tipo di software. Tuttavia, non sempre è chiaro che questo strumento può essere utilizzato in modo più esteso, andando oltre la sola “fase di produzione”.

In che senso?

Le funzionalità di un MES di produzione sono, di solito, studiate per rispondere alle esigenze delle diverse figure che operano all’interno della fabbrica, attraverso specifici moduli. Troveremo, perciò, sezioni dedicate alla gestione delle manutenzioni, del magazzino, del controllo qualità, del personale.

Vediamo, però, innanzitutto quali sono le funzionalità di base di un sistema MES.

Quali sono le funzioni di un MES di produzione?

Un sistema MES (Manufacturing Execution System) assolve essenzialmente a due compiti principali: la raccolta dei dati di produzione e il monitoraggio dell’avanzamento in tempo reale.

Raccolta dei dati di produzione

Si tratta della rilevazione, attraverso dispositivi automatici o dichiarazioni dell’operatore, dei dati relativi all’efficienza delle macchine e/o dei centri di lavoro.

  • Quanti pezzi sono stati prodotti e in quanto tempo?
  • Quanti materiali sono stati utilizzati per una determinata produzione?
  • Ci sono stati dei fermi macchina? Se sì, per quale motivo e per quanto tempo?

Queste e altre domande trovano risposta nei dati raccolti attraverso il MES. Dati che possono essere analizzati, poi, nel loro andamento storico per individuare eventuali aree di miglioramento e incrementare l’efficienza produttiva.

Monitoraggio dell’avanzamento della produzione

I dati raccolti dal MES di produzione non servono solamente per un’analisi a posteriori, ma anche per il monitoraggio in tempo reale delle lavorazioni e, in generale, di quanto accade in fabbrica.

Il responsabile di produzione e il direttore di stabilimento, infatti, hanno bisogno di avere il controllo sull’avanzamento dei lavori e sapere in tempo utile se si verificano imprevisti. In quest’ultimo caso è fondamentale identificare quanto prima possibile il problema e intervenire tempestivamente per limitare danni e ritardi (e, di conseguenza, costi supplementari).

Tramite il software MES è possibile creare dei cruscotti personalizzati attraverso cui monitorare lo stato delle macchine. Essendo accessibili dal web, diventa semplice visualizzare lo stato corrente, sia dall’ufficio che dallo stabilimento.

Altre funzioni base

Per poter rispondere alle esigenze di una produzione 4.0, il MES deve anche necessariamente:

  • Consentire il collegamento diretto delle macchine con i sistemi informativi, in modo da poter ottenere dati precisi e in tempo reale.
  • Fornire un’interfaccia per la consultazione e l’analisi dei KPI di produzione.
  • Integrarsi con l’ERP aziendale, così che entrambi i sistemi possano comunicare facilmente e disporre di informazioni sempre aggiornate (ad esempio, riguardo ai materiali disponibili, ai costi, ecc.).

Oltre il MES di produzione: moduli specifici per le diverse aree funzionali

Come sai, all’interno della fabbrica non ci si occupa solamente della produzione in senso stretto.

  • Per realizzare i prodotti servono i materiali e, perciò, è necessario interfacciarsi con il magazzino.
  • Le macchine e le attrezzature necessitano periodicamente di interventi di manutenzione, che devono essere pianificati e/o previsti in anticipo per non fermare la produzione.
  • I prodotti realizzati vanno controllati, prima della spedizione, per assicurarsi che rispettino gli standard qualitativi stabiliti.
  • Non da ultimo, è necessario coordinare le attività degli addetti di produzione e registrarne la presenza per una corretta gestione del personale.

Per migliorare l’interazione con ciascuna di queste attività, il software MES prevede specifici moduli dedicati.

Il modulo magazzino e tracciabilità

Il modulo per il magazzino consente di gestire con precisione l’utilizzo dei materiali di produzione e organizzarne la movimentazione all’interno dell’area produttiva.

Hai materie prime sufficienti per il tuo ciclo di produzione? Dove si trovano? E, se la realizzazione di un prodotto richiede più fasi, dove si trovano i semilavorati tra una lavorazione e l’altra?

Queste sono alcune delle problematiche che puoi gestire più facilmente con il modulo magazzino del MES.

Ti rende più semplice, cioè, gestire il WIP (Work In Progress), ovvero il materiale che gira in stabilimento.

In primis, potrai monitorare in ogni momento le quantità di materiali in stock e in uso. Le varie ubicazioni possono essere rilevate tramite barcode, generati dal sistema MES grazie alla funzione di etichettatura dei materiali. In secondo luogo, potrai conoscere il valore economico del WIP in qualunque fase della produzione.

Il modulo magazzino ti consente anche di gestire le unità di movimentazione (UdM): registra lo stato della UdM grazie a un codice identificativo che viene mantenuto per tutta la serie di lavorazioni a cui il materiale è sottoposto. Dagli uffici, quindi, diventa semplice monitorarne il percorso e avere a disposizione i dati per la tracciabilità e la rintracciabilità (se richiesta).

Proprio quest’ultimo punto è fondamentale in alcuni settori. Gli ambiti alimentari, automotive, medicale, aeronautico e molti altri, presuppongono una tracciabilità spinta della filiera produttiva, a partire dallo stabilimento. Ciò significa che deve essere possibile rintracciare i metodi, gli ambiti e le modalità produttive del prodotto finito e dei semilavorati, arrivando fino al lotto di materia prima.

Il modulo manutenzioni

All’interno del MES di produzione puoi trovare e implementare anche il modulo manutenzioni, sviluppato specificatamente per la pianificazione degli interventi su macchine e attrezzature.

Non solo consente di calendarizzare le manutenzioni, ma anche di impostare allarmi per segnalare malfunzionamenti, anomalie e/o il raggiungimento del limite ore di utilizzo. Si tratta di un utile strumento non solo per i manutentori e i responsabili di manutenzione, ma per l’intera pianificazione delle attività produttive.

Per una panoramica più completa sull’utilizzo del MES per le manutenzioni, puoi leggere il nostro articolo Gestione della manutenzione: come e perché affidarsi al MES.

Il modulo qualità

Forse non è scontato, ma un modo semplice per adottare procedure uniformi di controllo qualità e mantenere i dati all’interno di un’unica piattaforma è quello di sfruttare il modulo qualità del MES.

Cosa ti consente di fare?

  • Definire piani di collaudo dall’ufficio qualità, contenenti gli articoli (o famiglie di articoli) da controllare, le dimensioni e le politiche di collaudo, le frequenze di campionamento.
  • Creare un’interfaccia utente semplice e intuitiva all’interno del MES, con le istruzioni per l’operatore, le domande e i parametri da controllare, l’esito e il riepilogo del collaudo.
  • Attuare il monitoraggio di processo e, tramite l’analisi dei dati raccolti, sfruttare il controllo statistico di processo (SPC) per rilevare le cause scatenanti di eventuali anomalie nella produzione.

Il modulo risorse umane

Il MES, infine, può essere di grande aiuto per l’ufficio risorse umane nella gestione del personale di produzione. Il modulo specifico fornisce dati precisi per fare la quadratura delle ore, eseguendo un confronto tra quelle rilevate dal marcatempo e quelle lavorate dalla macchina.

Oltre a ciò, il MES fornisce anche informazioni utili per l’assegnazione delle lavorazioni. In base alle specifiche competenze di ogni operatore, si potrà abilitare o meno l’accesso ad una macchina, così da consentirne l’uso solo alle persone autorizzate.

L’esperienza e la consulenza di Link Management per un MES di produzione su misura

Come avrai intuito, avere a disposizione dei moduli specifici all’interno del MES significa poterne personalizzare le funzioni in base alle proprie esigenze.

Alcune aziende avranno un maggiore bisogno di gestire le manutenzioni rispetto ad altre. In certi tipi di produzione, infatti, le attività sono affidate più all’uomo che alle macchine (pensiamo, ad esempio, alle aziende di assemblaggio).

O, ancora, troviamo realtà in cui la gestione del magazzino e del Work In Progress (WIP) è molto semplice e non richiede l’implementazione di sistemi dedicati (per esempio, le lavorazioni conto terzi o i trattamenti semplici dei metalli).

È chiaro, dunque, che l’adozione di un MES di produzione e l’integrazione con funzioni aggiuntive deve essere valutata con la dovuta attenzione.

In Link Management possiamo accompagnarti nel processo di definizione dei tuoi bisogni e consigliarti il mix più adeguato alle tue specifiche esigenze.

Sono tanti i motivi per cui potresti avere bisogno di adottare un sistema MES, oppure di cambiarlo per adattarlo meglio alla tua realtà. Noi abbiamo raccolto quelli più ricorrenti in questo articolo: 18 motivi per adottare un sistema MES.

Per avere un quadro più chiaro delle tue necessità e confrontarti con un esperto, siamo a tua disposizione. Contattaci ora!

Tag: gestione produzione gestione qualità software MES

Scopri come far crescere il tuo business con una migliore organizzazione aziendale

Richiedi subito un'analisi gratuita per il tuo progetto

Link Management S.r.l. | Via San Francesco, 32 - 35010 Limena (Padova) - Italy | Tel. +39 049 884 83 36 | Email: info@linkmanagement.it | P.I. 03602470282 | REA: PD - 322672 | Cap. Soc. I.V. € 70.000 | Admin | by Evisole Web Agency | Mappa del sito‎ | Privacy Policy | Cookie Policy