• Home
  • Blog
  • Pianificazione del conto lavoro: un supporto per te e per i terzisti
Pianificazione del conto lavoro con CyberPlan APS

Pianificazione del conto lavoro: un supporto per te e per i terzisti

“Se vale la pena di fare qualcosa, vale la pena di farla bene”

Proverbio cinese

 

Ti sei mai chiesto fino a che livello puoi spingere la pianificazione della tua produzione?

Se già utilizzi un sistema APS per la pianificazione e schedulazione avanzata, sai che puoi determinare i carichi di lavoro per tutte le tue macchine, per il personale, per le linee di assemblaggio… Ma come fare quando le tue risorse non bastano, oppure non sono presenti in azienda?

È in questi casi che, molto spesso, ci si rivolge ai terzisti. E, sempre in questi casi, puoi sfruttare un software APS come CyberPlan per anche per la pianificazione del conto lavoro, a beneficio tuo e del tuo fornitore.

Ma analizziamo il problema dall’inizio.

Perché affidarsi al conto lavoro

Innanzitutto, da cosa nasce l’esigenza delle aziende di affidarsi al conto lavoro?

Di solito le motivazioni principali sono due:

  1. L’azienda ha deciso di effettuare esternamente alcune fasi.

In genere questo accade quando c’è la necessità di eseguire lavorazioni specifiche, non focalizzate direttamente sul core business aziendale.

Alcuni classici esempi di lavorazioni affidate a terzisti sono la verniciatura, oppure trattamenti termici e superficiali dei pezzi.

  1. L’azienda ha picchi produttivi e utilizza il fornitore esterno per appianarli e mantenere l’output produttivo fluente e coerente con le necessità proprie e dei suoi clienti.

In generale, quando il carico di lavoro delle risorse raggiunge il limite (talvolta anche per altre ragioni, come un guasto ad una macchina o l’assenza prolungata di un operatore), l’esternalizzazione del lavoro aiuta ad alleggerirlo e ad affrontare gli imprevisti. In questo modo si salvaguardano l’efficacia e la puntualità verso i propri clienti.

Pianificazione del conto lavoro: pro e contro

Se usufruisci del conto lavoro, hai già sperimentato quanto possa essere un grande alleato per la tua produzione. Infatti, non essendo un costo fisso, è fruibile “a chiamata” ed è, quindi, una risorsa non impegnativa, da utilizzare quando serve.

Il lato meno piacevole è che non è sotto il tuo controllo. E, soprattutto… non è a capacità infinita.

Puoi concordare un piano di fornitura, in termini di pezzi/metri/quantità, con il prestatore d’opera. Ma, proprio perché non è a capacità illimitata (e perché può accadere che lavori anche per altre aziende), dovrai metterlo in condizione di fornire i suoi servizi nel modo migliore possibile.

Come fare?

È in questo caso che puoi ricorrere alla pianificazione anche del suo lavoro, assumendo una sua capacità teorica e livellandola nel tempo e nelle quantità. Proprio come se fosse una fase interna.

Per avere una stima più accurata della capacità del terzista, avrai bisogno di raccogliere informazioni in merito alla quantità di lavoro che è in grado di fornirti. Quante macchine ha a disposizione? Quanti operatori? Quanto tempo impiega in media per consegnare il lavoro?

Avere dei dati sulle sue risorse (anche parziali) ti darà una mano a rendere più precise le tue previsioni.

A differenza delle fasi interne, però, spesso non potrai usufruirne come e quando vorrai, spostandone le maestranze e i tempi delle macchine dedicati alla tua attività.

Se in azienda utilizzi un sistema di pianificazione manuale, tipicamente con fogli di calcolo o con il sistema gestionale, sarà complicato dare una buona mano al contolavorista, anzi farai molta fatica a gestirne vari.

Ci stiamo riferendo non solo al numero (soprattutto se l’azienda svolge molte lavorazioni esternamente), ma in particolar modo se il tuo ciclo di produzione prevede più di una fase in serie al di fuori.

Pianificare il conto lavoro con uno schedulatore di produzione

I moderni schedulatori, in particolar modo i sistemi APS completi di ultima generazione come CyberPlan, che racchiudono in sé l’elaborazione sia della parte di materiali sia di quella capacitiva, possono dare un ottimo supporto alla pianificazione del conto lavoro della tua azienda.

All’interno del software, per ogni fase esterna potrai aggiungere il terzista (considerato come un centro di lavorazione esterno) a cui attribuire il carico di lavoro. Ciò è fattibile sia per le lavorazioni che esternalizzi abitualmente, sia per i carichi eccedenti che dovrai spostare da altri centri in casi straordinari.

Nell’immagine sotto: schermata di CyberPlan con grafici (a destra) relativi alla distribuzione dei carichi di lavoro su diversi centri.

Esempio di grafico con distribuzione carichi di lavoro su CyberPlan

Da un lato, ciò che immediatamente noterai saranno gli effetti sulla tua azienda:

  • Anche sulle lavorazioni esterne avrai un maggiore controllo sui tempi e, di conseguenza, potrai renderti conto per tempo di eventuali ritardi sulla tabella di marcia.
  • I carichi di lavoro, in caso di picchi di produzione, verranno distribuiti in modo più equilibrato, evitando di gravare troppo sui tuoi dipendenti (ad esempio richiedendo straordinari o cambi turno).
  • Acquisendo dati sui tempi e sulle risorse messi a disposizione dal contolavorista, potrai fare simulazioni sempre più accurate per definire la tua strategia di produzione.

D’altro canto, una buona pianificazione avrà effetti positivi anche sui terzisti stessi, che eviteranno sovraccarichi di lavoro e potranno garantirti un miglior servizio.

Ma, soprattutto, ne beneficeranno i clienti, che saranno felici di ricevere i propri ordini nei tempi stabiliti.

Pianificazione della produzione a 360° con CyberPlan

Un ottimo alleato per pianificare la produzione, sia internamente che esternamente, è il sistema APS CyberPlan. Completo e performante, in Link Management lo implementiamo per tutti i nostri progetti di pianificazione e schedulazione della produzione.

Oltre alla pianificazione del conto lavoro, di cui abbiamo parlato in questo articolo, ti può essere d’aiuto per molte altre ragioni. Quali?

Scoprile e approfondisci l’argomento leggendo il nostro articolo: 10 motivi per cui dovresti adottare uno schedulatore di produzione.

Inoltre, se vuoi saperne di più, puoi contattarci per una consulenza personalizzata.

Scopri come far crescere il tuo business con una migliore organizzazione aziendale

Richiedi subito un'analisi gratuita per il tuo progetto

Link Management S.r.l. | Via San Francesco, 32 - 35010 Limena (Padova) - Italy | Tel. +39 049 884 83 36 | Email: info@linkmanagement.it | P.I. 03602470282 | REA: PD - 322672 | Cap. Soc. I.V. € 70.000 | Admin | by Evisole Web Agency | Mappa del sito‎ | Privacy e cookie policy