arrow-leftarrow-rightemailfacebookgoogleico-downloadico-linkinstagramlinkedinpage-arrow-leftpage-arrow-rightpage-listpinterestsocial-emailsocial-facebooksocial-feedsocial-flickrsocial-google-plussocial-instagramsocial-linkedinsocial-pinterestsocial-twittersocial-youtubetwitterwhatsappyoutube

News

I principali cambiamenti della Digitalizzazione della Fabbrica

Lo smart manufacturing ha portato all’automazione industriale e all’integrazione delle nuove tecnologie digitali nei processi produttivi per migliorarne la gestione e la qualità

Automazione, informazione, interconnessione delle macchine o degli impianti, e programmazione sono gli elementi fondamentali per la digital transformation in azienda. La connessione dell’azienda si incontra con il concetto di Internet of Things. I macchinari infatti sono in grado di comprendere l’ambiente circostante, comunicare fra loro e prendere decisioni.

Quali sono i cambiamenti e i benefici dell’industria 4.0?

Con l’Industry 4.0 si riducono i costi, le inefficienze, gli sprechi e gli scarti, si ottimizza la pianificazione e si migliora la capacità di reazione e la sicurezza aziendale. Le tecnologie innovative inoltre consentono una costante attività di ricerca e sviluppo, una gestione più flessibile del ciclo produttivo, adattamenti real-time e una maggiore analisi ed utilizzo dei dati.

Analizziamo insieme tre importanti concetti della smart manufacturing.

  • Gestione ed invio dei part program direttamente alla macchina

L’ufficio pianificazione della produzione comunica direttamente con macchinari da remoto trasmettendo ad ogni macchina gli ordini di lavoro. Attraverso i part program vengono dunque fornite le istruzioni di comando per poter produrre un determinato prodotto. In tal modo si ha un maggior controllo del processo produttivo e la gestione viene ottimizzata.

  • Progetti di gestione della fabbrica digitale: paperless.

Attraverso la digitalizzazione della produzione viene eliminata la documentazione cartacea. Gli operatori possono infatti visionare online tutti i materiali necessari, quali disegni tecnici e note tecniche di reparto. Tale aspetto è in grado di aumentare la flessibilità e l’efficacia operativa, ridurre i tempi di reazione e mantenere maggiormente al sicuro i dati con differenti livelli di accesso alle informazioni.

  • Manutenzione programmata e predittiva

Nell’Industria 4.0 è possibile prevedere con maggior precisione eventuali guasti e manutenzioni dei macchinari minimizzando così i costi e le problematiche. In tal modo si ottimizzano le tempistiche ed i controlli. Gli interventi di manutenzione avvengono infatti solamente quando è necessario.

Con la manutenzione programmata si ottengono tutte le informazioni sullo stato di avanzamento della produzione in real time e allo stesso tempo l’analisi delle performance con gli OEE.

Con la manutenzione predittiva i macchinari analizzano i dati di processo e svolgono delle autodiagnosi importanti prevenendo i guasti.

 

Top