• Home
  • gestione produzione

Tag: gestione produzione

Stabilimento Emmeti a Fontanafredda (PN)

Emmeti: un nuovo progetto MES per avviare il change management

Stabilimento Emmeti a Fontanafredda (PN)

Emmeti: un nuovo MES per avviare il change management

Entrare a far parte di un gruppo industriale internazionale significa, spesso, doversi adattare a nuovi standard, siano essi tecnologici, organizzativi, qualitativi, ecc. È questo il caso di Emmeti Spa, azienda friulana produttrice di componenti per impianti di riscaldamento, che nel 2015 viene acquisita dal gruppo finlandese Rettig ICC, successivamente evoluto in Purmo Group.

Per mantenere la propria competitività, l’azienda ha investito nell’implementazione di un sistema MES e nel rinnovamento delle procedure e della cultura aziendale che ne è conseguito.

La situazione iniziale

Emmeti nasce nel 1976 a Vigonovo di Fontanafredda (PN) con la commercializzazione di componenti per impianti di riscaldamento. Dal 1984, tuttavia, estende l’attività anche alla produzione di valvole e raccorderia nello stabilimento di FIV Srl, nel bresciano. Negli anni acquisisce altre aziende all’estero, mentre in Italia l’attività si svolge in quattro stabilimenti: ai due già citati di Vigonovo e Calcinato (BS), si aggiungono, infatti, quello di Forcate, dedicato alla produzione del tubo multistrato, e quello di Colle Umberto, inizialmente sede produttiva e oggi adibito a magazzino.

Già considerando la struttura aziendale di Emmeti, è facile intuire che la gestione della produzione doveva fare i conti con un alto grado di complessità. Prima dell’adozione del sistema MES, tuttavia, veniva tutto gestito in modo cartaceo e/o manuale: la rilevazione dei dati avveniva tramite moduli stampati i quali, quotidianamente, venivano raccolti e riversati su file Excel. Da qui si ricavavano dei report mensili che, però, non erano sempre affidabili a causa di imprecisioni nella dichiarazione dati e, soprattutto, non consentivano di individuare eventuali problemi sul nascere.

    Il primo impatto del MES: cambiare metodo per migliorare

    Nel 2019, Emmeti ha deciso di dare una svolta alla propria gestione in produzione, adottando Opera MES e affidandosi a Link Management per l’implementazione e lo sviluppo del progetto.

    Il primo obiettivo raggiunto è stato proprio quello di digitalizzare la raccolta dati. Partendo dallo stabilimento di Vigonovo, per poi coinvolgere anche quelli di Brescia e Forcate, le macchine sono state collegate ai sistemi informativi aziendali e il personale di fabbrica è stato formato all’utilizzo del nuovo sistema.

    Questo processo ha richiesto uno sforzo sia da parte degli operatori, che hanno dovuto prendere confidenza con la nuova modalità di dichiarazione, sia dei responsabili, che, specialmente nella fase iniziale, hanno dovuto supervisionare il lavoro e far accettare le novità. Tuttavia, una volta familiarizzato con il MES, a tutti gli utilizzatori è apparsa chiara l’intuitività e la semplicità dello strumento.

    Opera MES in Emmeti: terminale multimacchina

    In fabbrica si ha ora una produzione paperless, con gli ordini di lavoro che vengono ricevuti direttamente a bordo macchina e visualizzati su terminali touch. Da qui, gli operatori hanno anche la possibilità di consultare manuali e tutorial per le operazioni di assemblaggio e imballaggio, a seconda dei diversi prodotti realizzati.

    Emmeti: terminale Opera MES per operatori di produzione

    Dati in tempo reale: il monitoraggio tramite LFC

    Con la raccolta dati in tempo reale, per i capi reparto e i loro assistenti è diventato di grande utilità un altro strumento. Si tratta di LFC (Link Factory Control), un portale sviluppato da Link Management che consente di visualizzare una panoramica di tutte le macchine dello stabilimento e, a colpo d’occhio, vederne lo stato (in funzione, fermo, in setup). In questo modo, è possibile rilevare immediatamente eventuali problemi (guasti, fermi) e si ha visibilità sull’avanzamento di tutte le lavorazioni. Di conseguenza, è anche facile capire se l’efficienza di una macchina rientra nei parametri attesi o, in caso di rallentamenti, andare al cuore del problema e intervenire per risolverlo.

    Nello stabilimento di Forcate, inoltre, Emmeti sta estendendo l’uso del LFC alla programmazione della produzione. Al momento, infatti, i pianificatori utilizzano uno strumento del gestionale in abbinata ad una serie di documenti Excel.

    Con l’LFC, invece, diventa possibile gestire la sequenza degli ordini di produzione da eseguire sulla base di quanto accade in stabilimento: ciò consente di essere molto reattivi e, allo stesso tempo, mantenere i legami con la pianificazione originale.

    L’evoluzione del progetto: l’uso del MES per la gestione delle manutenzioni

    I risultati raggiunti con Opera MES in produzione hanno portato Emmeti ad estenderne l’uso alla gestione delle manutenzioni. Anche questa attività, in precedenza, avveniva tramite la compilazione di molti fogli Excel ed avvalendosi di un software poco diffuso per pianificare gli interventi sulle macchine. Questo, tuttavia, non teneva conto dell’effettivo utilizzo degli impianti: gli interventi, perciò, non erano ottimizzati e si basavano su parametri imprecisi.

    Implementando il modulo Maintenance di Opera, per Emmeti è stato possibile, innanzitutto, organizzare meglio sia le manutenzioni ordinarie delle macchine (ovvero quelle previste dal costruttore), sia quelle straordinarie. Il MES, infatti, può facilmente calcolare quante ore ha lavorato un certo macchinario: raggiunto un limite prestabilito, invia un alert al responsabile, così che abbia il tempo di organizzare l’intervento.

    In caso di guasti improvvisi, inoltre, Opera è in grado di inviare un allarme in tempo reale, permettendo agli addetti di agire in fretta per risolvere il problema.

    Oltre alla gestione degli interventi, Opera MES ha consentito a Emmeti di raccogliere maggiori informazioni sui fermi macchina. Ora le causali di fermo sono suddivise in specifiche categorie e vengono registrate con grande precisione. In questo modo si hanno statistiche affidabili su cui basare le azioni di miglioramento.

    Ma non è tutto: grazie ai dati raccolti con il MES, è stato possibile individuare i cosiddetti “fermi fisiologici” delle macchine. Si tratta di rallentamenti o micro-fermate di pochi secondi (a volte dovuti al tipo di materiale lavorato) che, sommati nell’arco della giornata, producevano dei ritardi anche di ore. Grazie a questa informazione, i pianificatori di Emmeti sono ora in grado di prevedere tempi più precisi per le lavorazioni, mentre per i manutentori è più facile identificare i malfunzionamenti.

    Causali fermo macchina

    Un progetto che non si ferma: gli sviluppi in corso e quelli futuri

    L’aver implementato un sistema MES come Opera ha dato l’impulso ad Emmeti per rinnovare le sue procedure non solo strettamente per la produzione, ma anche per altri aspetti.

    Con un positivo effetto domino, ad esempio:

    • Il reparto tecnico ha modificato le distinte base ordinandole secondo la sequenza delle lavorazioni, così da ottimizzare il percorso dei materiali (WIP) attraverso i vari step all’interno dello stabilimento.
    • I responsabili di produzione stanno mettendo a punto procedure standard per gli attrezzaggi delle macchine, in modo da avere tempi precisi e un metodo di setup condiviso per tutti gli operatori.

    In breve, i vantaggi ottenuti con l’adozione di Opera MES sono stati:

    • Una gestione più puntuale del lavoro quotidiano in produzione, con la rilevazione di dati in tempo reale e il calcolo dell’efficienza dei reparti. Ne sono derivate una maggiore responsabilizzazione del personale e la consapevolezza, da parte dei responsabili, dell’andamento delle performance aziendali.
    • Una migliore organizzazione nelle manutenzioni, con interventi mirati quando servono e dove In questo modo si ottimizzano i tempi e si assicura il funzionamento delle macchine più a lungo.
    • Con i dati raccolti dal MES si alimentano gli altri sistemi aziendali e, in particolare, lo strumento di Business Intelligence, che restituisce indicatori di performance (KPI) più precisi al management. Ne consegue che l’azienda ha a disposizione le informazioni necessarie per valutare miglioramenti e formulare strategie più solide per lo sviluppo del business.

    Scarica il Case Study di Emmeti

    Link Management è partner implementatore di Open Data.

    Continua a leggere

    Responsabile di manutenzione MES

    Sei un responsabile di manutenzione? Ecco come ottenere il massimo dal MES

    Il lavoro del responsabile di manutenzione in un’azienda produttiva può essere, talvolta, molto caotico. Tra controlli degli impianti, guasti improvvisi, personale da dirigere e attrezzatura da assegnare, diventa difficile seguire tutto. Ecco perché puoi renderti la vita più semplice sfruttando il sistema MES e, nello specifico, il modulo dedicato alle manutenzioni.

    Continua a leggere

    Software MES di produzione: l'interconnessione delle macchine per l'Industria 4.0

    Software MES di produzione: l’interconnessione delle macchine per l’Industria 4.0

    Qualsiasi azienda manifatturiera, grande o piccola che sia, è dotata di risorse fisiche che sono fondamentali per riuscire a produrre un determinato prodotto: stiamo parlando dei cosiddetti beni materiali, ovvero tutti quei beni che consentono all’impresa di realizzare i propri prodotti o servizi. Fra questi rientrano, ovviamente, gli impianti, le tecnologie e i macchinari.

    Continua a leggere

    Scopri come far crescere il tuo business con una migliore organizzazione aziendale

    Richiedi subito un'analisi gratuita per il tuo progetto

    Link Management S.r.l. | Via San Francesco, 32 - 35010 Limena (Padova) - Italy | Tel. +39 049 884 83 36 | Email: info@linkmanagement.it | P.I. 03602470282 | REA: PD - 322672 | Cap. Soc. I.V. € 100.000 | Admin | by Evisole Web Agency | Mappa del sito‎ | Privacy Policy | Cookie Policy